Una storia fotografica al femminile

Il contributo delle donne alla storia della fotografia, al suo sviluppo e alla sua maturazione, è stato ampio e fondamentale, ma purtroppo assai poco conosciuto. Come riporta Wikipedia, "Johanna Alexandra Jacobi nacque il 17 agosto 1896 a Thorn in Germania (ora Toruń, in Polonia), da Maria e Sigismund Jacobi. Johanna veniva chiamata Lotte (diventato poi nome d'arte) dalla sua famiglia e dai suoi amici più stretti. Jacobi crebbe in una famiglia di fotografi, dove il primo a iniziare questo percorso fu suo nonno, il quale era stato allievo di Luis Daguerre... Con l'inizio del periodo nazista nel 1935 Jacobi e suo figlio si trasferirono dalla madre di Lotte a New York negli Stati Uniti d'America... Jacobi coltivò la sua passione per la fotografia anche in America aprendo uno studio fotografico, dove ebbe la fortuna di poter fotografare grandi artisti, scienziati, leader politici... Lotte Jacobi morì il 6 maggio 1990, all'età di 93 anni, in una casa di riposo nel New Hampshire".
Portrait of a dancer (Copyright held by the University of New Hempshire: http://www.unh.edu/photo/jacobi.html)
Da vera fotografa creativa e innovativa, non solo realizzò intensi ritratti in cui la ricerca della giusta luce diventava altrettanto importante di quella della giusta espressione, ma sperimentò anche altri modi di fare fotografia tanto da appassionarsi alle tecniche cameraless, esponendo la carta sensibile alla luce per creare immagini astratte, similmente da quanto fatto da Moholy-Nagy e Man Ray, ma con risultati originali e intensi, minimalisti nella ricerca del dettaglio.


Quando, all'età di 12 anni chiese al padre fotografo di insegnarli a fotografare, si sentì rispondere che "prima di fare qualsiasi cosa, devi costruirti la tua fotocamera". Un consiglio assennato!

Portrait of an actress (International Center of Photography)
Perciò la giovane Lotte si mise d'impegno a costruirsi una bella fotocamera stenopeica, con la quale realizzò le sue prime fotografie che, alcuni anni dopo, definì "tra le mie migliori". 
Non perse mai questa voglia di esplorare nuove frontiere fotografiche, dedicandosi anche a fotomontaggi ed elaborazioni grafiche. Una fotografa da riscoprire e ricordare.

Photogenic montage, 1946
Se vuoi acquistare un libro su Lotte Jacobi per approfondire la conoscenza di questa straordinaria fotografa, potresti decidere di farlo grazie ad Amazon passando dal link qui sotto (clicca sulla copertina). In questo modo puoi sostenere il mio lavoro e questo blog, e a te non costerebbe nulla in più. Grazie.